Mammografo
TOMOGRAFO - HOLOGIC
Hologic

Mammografo 3D

Mammografo con Tomosintesi - Hologic, Selena Dimensions

Il Mammografo con Tomosintesi Hologic Selenia Dimensions è in uso in ben 48 Stati negli USA e in oltre 50 Paesi in tutto il mondo. Questa tecnologia superlativa è stata sviluppata per acquisire eccezionali immagini 2D e 3D in soli 3,7 secondi.

L’innovativo software C-View crea immagini ad altissima risoluzione, eliminando la necessità di una seconda esposizione ai raggi, consentendo di ridurre sia il tempo di compressione per la paziente sia di dimezzare la dose di radiazione(5) fornendo dei risultati clinicamente superiori a quelli della sola Mammografia Standard 2D(6).

I vantaggi della mammografia digitale 3D HOLOGIC rispetto ai sistemi tradizionali

Più efficace nel rilevare le lesioni invasive, +41% (1-3)

Riduzione del richiamo dei falsi positivi, fino al 40% (1-4)

Approvato dall’FDA: superiore qualità dell’immagine

Riduzione della dose di radiazioni

Ridotta forza di compressione

Procedure di rilevazione in 3D

Precisa localizzazione del tessuto lesionato

meno richiami, meno biopsia, meno dose radiazione, meno dolore da compressione, esame più veloce
Il medico Consiglia
Hologic è sempre stata in prima linea nella lotta contro il cancro al seno e dopo anni di ricerca ha sviluppato la prima tecnologia di Tomosintesi con comprovate prestazioni cliniche superiori alla mammografia 2D. Diverse pubblicazioni scientifiche hanno dimostrato i vantaggi offerti dalla tecnologia mammografica 3D di Hologic.

Che cos’è la mammografia 3D

La mammografia 3D o tomosintesi della mammella è una tecnologia di visualizzazione di immagini 3D in differenti angolazioni con una scansione di breve durata di una mammella mantenuta ferma. Le singole immagini vengono ricostruite in una serie di sottili strati ad alta risoluzione che possono essere visualizzati singolarmente od in modo dinamico. La mammografia convenzionale a raggi, invece, è una modalità di acquisizione immagini 2D che mostra tutto il tessuto del seno in una sola immagine: il tessuto tumorale può rimanere nascosto agli occhi del radiologo.

A chi si raccomanda

La mammografia 3D è rivolta alle donne dai 40 ai 69 anni, fascia di popolazione femminile maggiormente colpita da tumore al seno. La fase di prevenzione può oggi partire dai 35 anni nei casi di familiarità di primo grado che vedono coinvolte 2 o più persone del nucleo familiare. L’esame mammografico 3D con tomosintesi non richiede nessuna preparazione specifica.

STUDI DI RIFERIMENTO:

  1. USA: su 454.850 donne in 13 diversi Centri tutti dotati di Sistemi Hologic 3D;
  2. Oslo (Norvegia): su 12.621 donne, con Sistema Hologic 3D;
  3. Trento/Verona: su 7292 donne, con Sistemi Hologic 3D;
  4. USA: su 23.355 donne, con Sistema Hologic 3D;
  5. Studio condotto a Oslo (Norvegia) su 24.901 donne, con Sistema Hologic 3D;
  6. Certificazione FDA  n° P080003/S001 C-View Hologic Software.

Quali sono i vantaggi della mammografia 3D?

Le immagini ad alta definizione possono essere ulteriormente elaborate per mettere in evidenza eventuali alterazioni strutturali.

La tomosintesi della mammella presenta una validità sia nello screening mammografico sia nella diagnostica mammografica.

La tomosintesi risolve gran parte dei problemi di sovrapposizione dei tessuti che sono una delle maggiori cause di richiamo e di immagini aggiuntive negli esami mammografici a 2D. Alcune patologie che nell’immagine mammografica erano nascoste diventeranno individuabili.

La ridotta necessità di richiamo che deriva dall’uso della tomosintesi porterà ad una riduzione della dose complessiva di raggi.

La localizzazione di una lesione in uno strato determina completamente le sue vere coordinate 3D all’interno della mammella.

La tomosintesi non richiede l’alta forza di compressione invece necessaria in quella tradizionale.

Precisa localizzazione del tessuto lesionato