Famiglia DEXA

DXA Horizon di Hologic

Il sistema è dotato di 128 detettori (invece dei comuni 8) in ceramica, simili a quelli delle TAC, che generano immagini ad altissima risoluzione utili per valutare accuratamente la densità ossea, il rischio di fratture e la composizione corporea.

sistema DXA Horizon di Hologic
Hologic
Il sistema DXA Horizon di Hologic è una tecnologia sicura in quanto completamente priva di piombo e senza cadmio nei detettori, nel rispetto della direttiva europea RoHS n. 2011/65/EU che istituisce norme riguardanti la restrizione all’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche al fine di contribuire alla tutela della salute umana e dell’ambiente.

Che cos’è la Densitometria ossea

Densitometria Ossea - Hologic, DXA Horizon

La Densitometria Ossea DEXA è un’indagine non invasiva, indolore e priva di rischi, che analizza accuratamente la perdita di massa ossea e valuta la probabilità di fratture nelle zone del corpo a maggior rischio.

Utilizza il principio fisico conosciuto come Dual Energy X-Ray Absorptiometry: un’esclusiva tecnologia digitale diretta che, mediante una dose di raggi X trascurabile, genera immagini ad alta risoluzione e fornisce dati quantitativi di elevata precisione. Il soggetto da esaminare viene disteso sul lettino dell’apparecchiatura. Terminata la scansione, il computer calcola la quantità di calcio presente nel distretto osseo studiato e la confronta con i valori di riferimento della popolazione normale, suddivisi per età e sesso.

In genere sino all’età di 65 anni la misura viene effettuata sul rachide lombare, successivamente si esaminano il femore o entrambi i segmenti.

Che cos’è la Valutazione della composizione corporea

Densitometria Ossea - Hologic, DXA Horizon

Negli ultimi due decenni l’obesità nel mondo è aumentata con un tasso allarmante di crescita rendendo la richiesta di un’analisi accurata della composizione corporea sempre più importante.

Oltre a valutare la massa grassa totale e distrettuale, l’analisi della composizione corporea permette di monitorare i cambiamenti nel tempo a livello di massa magra e massa grassa, migliorando la comprensione delle alterazioni del metabolismo energetico.
E’ possibile inoltre misurare in modo preciso il grasso che circonda gli organi attraverso anche una valutazione del Tessuto Adiposo Viscerale (VAT).

Il medico Consiglia

A chi si raccomanda la densitometria ossea

L’indagine densitometrica è indicata in pazienti:

  • con precedenti fratture da fragilità;
  • con riscontro di osteoporosi;
  • donne in menopausa;
  • donne in post-menopausa;
  • donne e uomini in trattamento prolungato con farmaci osteopenizzanti;
  • donne e uomini a rischio di osteoporosi.

A chi si raccomanda la valutazione della composizione corporea

La valutazione della composizione corporea è indicata:

  • nel trattamento dell’obesità;
  • in soggetti sottopeso o malnutriti;
  • in soggetti sportivi.
Hologic è stata la prima azienda al mondo ad introdurre un sistema di assorbimetria a doppia energia a raggi X, definendo lo standard per la densitometria ossea e dopo anni di ricerca ha sviluppato il sistema DXA Horizon con prestazioni superiori, supportate anche da diverse pubblicazioni scientifiche.

Questo poliedrico sistema aiuta in modo significativo la definizione dello stato di salute delle ossa e la composizione corporea.

Statistiche DIAGNOSYS-DEXA-HOLOGIC

STUDI DI RIFERIMENTO:

  1. National Osteoporosis Foundation (NOF): Clinician's Guide to Prevention and Treatment of Osteoporosis. January 2010.
  2. Wilson PWFKauppila LI, O'Donnell CJ, et al. Abdominal aortic calcific deposits are an important predictor of vascular morbidity and mortality. Circulation. 2001;103(11):1529-34.
  3. Hollander M, Hak AE, Koudstaal PJ, et al. Comparison between measures of atherosclerosis and risk of stroke: the Rotterdam Study. Stroke. 2003;34(10):2367-2372.
  4. Van der Meer IM, Bots ML, Hofman A, del Sol AI, van der Kuip DAM, Witteman JCM. Predictive value of noninvasive measures of atherosclerosis for incident myocardial infarction: the Rotterdam Study. Circulation. 2004;109(9):1089-1094.
  5. Endocrine and Nutritional Management of the Post-Bariatric Surgery Patient: An Endocrine Society Clinical Practice Guideline.
  6. Jankowski, L et al. Quantifying Image Quality of DXA Scanners Performing Vertebral Fracture Assessment Using Radiographic Phantoms. 2006.
  7. Hangartner, TN. A study of long-term precision of dual energy X-ray absorptiometry bone densitometers and implications for the validity of the least-significant-change calculation. Osteoporosis Int. 2007;18:513-523. DOI 10.107/s00198-006-0280.